La Santegidiese 1948 SSD è un club ricco di storia, vittorie e blasone. Ѐ la seconda squadra della provincia di Teramo (e la sesta in tutto l’Abruzzo) per il maggior numero di partecipazioni in Serie D. Nonostante la fondazione risalga ufficialmente al 1948, il calcio Sant’Egidio nasce un po’ prima, per poi vivere diverse fasi e tanti alti e bassi, come in una profonda storia d’amore.

La Santegidiese 1948 SSD è un club ricco di storia, vittorie e blasone. Ѐ la seconda squadra della provincia di Teramo (e la sesta in tutto l’Abruzzo) per il maggior numero di partecipazioni in Serie D. Nonostante la fondazione risalga ufficialmente al 1948, il calcio Sant’Egidio nasce un po’ prima, per poi vivere diverse fasi e tanti alti e bassi, come in una profonda storia d’amore.

Il 9 agosto 2013 è il giorno che segna il fallimento della vecchia società. Il calcio a Sant’Egidio sembra essere solo un ricordo, ma pochi mesi dopo, il popolo giallorosso si trova di fronte ad una vera e propria rinascita. Si riparte quindi da un gruppo di amici giallorossi con il sostegno dell’amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Rando Angelini.
 
L’allora presidente Luca Forlini, con l’ausilio e il supporto del DS Danilo Nardinocchi, ricomincia dai ragazzi dei Giovanissimi. È l’autunno del 2013 e nasce ufficialmente una nuova società che poi vincerà tre campionati consecutivi.
 
Cambiano poi gli assetti societari e nel luglio 2017 subentrano Andrea Ippoliti (presidente), Carlo Fabrizi (vicepresidente) e Paolo Puzielli (segretario). Nel direttivo, l’incarico di dirigente sportivo rimane a Danilo Nardinocchi, fino a quando, nell’estate del 2022, quest’ultimo non diventa il nuovo direttore generale e l’incarico di direttore sportivo viene ricoperto da Francesco Di Nicola.
Il 9 agosto 2013 è il giorno che segna il fallimento della vecchia società. Il calcio a Sant’Egidio sembra essere solo un ricordo, ma pochi mesi dopo, il popolo giallorosso si trova di fronte ad una vera e propria rinascita. Si riparte quindi da un gruppo di amici giallorossi con il sostegno dell’amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Rando Angelini.
 
L’allora presidente Luca Forlini, con l’ausilio e il supporto del DS Danilo Nardinocchi, ricomincia dai ragazzi dei Giovanissimi. È l’autunno del 2013 e nasce ufficialmente una nuova società che poi vincerà tre campionati consecutivi.
 
Cambiano poi gli assetti societari e nel luglio 2017 subentrano Andrea Ippoliti (presidente), Carlo Fabrizi (vicepresidente) e Paolo Puzielli (segretario). Nel direttivo, l’incarico di dirigente sportivo rimane a Danilo Nardinocchi, fino a quando, nell’estate del 2022, quest’ultimo non diventa il nuovo direttore generale e l’incarico di direttore sportivo viene ricoperto da Francesco Di Nicola.

Per qualunque informazione, curiosità o altra richiesta, compila questo form di contatto. Il nostro staff sarà lieto di risponderti nel minor tempo possibile.

    MENU

    © Santegidiese 1948 SSD. All Rights Reserved. | C.F.: 01875040675 | Developed by The Lab • Graphics & Communication

    PETRU LEUCA

    Difensore

    ROMANDINI GIUSTINO

    Allenatore Primi Calci

    Preparatore Atletico Juniores

    Preparatore Atletico Allievi

    MORGANTI MAURIZIO

    Allenatore Giovanissimi

    CARICILLI NATASCIA

    Segretaria

    PUZIELLI PAOLO

    Vice Presidente

    MALONI VIRGINIA

    Psicologa

    DE ANGELIS LILIANA

    Nutrizionista

    COLASANTE FABIO

    Medico Sociale

    MAZZONI DAMIANO

    Responsabile Ufficio Stampa

    Social Media Manager

    D’ALESSANDRO MICHELE

    Preparatore Portieri Giovanili

    TARULLI LUCIO

    Allenatore Primi Calci

    ALESSIO GRAZIOLI

    Centrocampista

    MARCHETTI SIMONE

    Allenatore Piccoli Amici

    Segreteria

    Coordinatore Attività di Base

    RAGNENI PAOLO

    Preparatore Atletico Giovanissimi

    Allenatore Pulcini 1° anno

    TALVACCHIA MARIO

    Allenatore Pulcini 2° anno

    CICCANTI ROBERTO

    Allenatore Pulcini 2° anno

    ROSSI YURI

    Preparatore Atletico Juniores e Allievi

    Allenatore Esordienti 2° anno

    DI NICOLA FRANCESCO

    Direttore Sportivo

    FIORAVANTI PIERO

    Allenatore Allievi

    Coordinatore Settore Agonistico

    D’IPPOLITO FABIO

    Allenatore Juniores

    Allenatore Allievi

    PICA SIRIANO

    Team Manager

    PATACCA SABATINO

    Addetto alla Manutenzione del Terreno di Gioco

    MANUEL MANARI

    Attaccante

    SIDERI FEDERICA

    Dirigente Accompagnatore Giovanili

    SAMUELE CISBANI

    Centrocampista

    MARCO FERMO

    Centrocampista

    MATEO BASHALIU

    Centrocampista

    SIMONE TROIANI

    Difensore

    LINO PETRONIO

    Centrocampista

    ERIC FARINELLI

    Centrocampista

    ALEX D’ERCOLE

    Difensore

    ALESSANDRO GRAZIANI 

    Centrocampista

    LUCA REGNICOLI

    Difensore

    LORENZO MECHETTI

    Difensore

    ROBERTO PALAZZO

    Difensore

    FRANCESCO CICCONI

    Difensore

    MATTIA DI SABATINO 

    Attaccante

    KEVIN KUQI

    Centrocampista

    MONTI EMILIANO

    Dirigente 1ª Squadra

    MARCO VANNI

    Preparatore dei portieri

    LUIGI BENIGNI

    Preparatore atletico

    ANDREA MUCCI

    Attaccante

    ADOLFO CICHELLA

     

    Allenatore

    DOMENICO MESSINA

    Difensore

    ALFONSI ATTILIO

    Responsabile Tecnico Giovanili

    Allenatore Piccoli Amici

    BARBATO RAFFAELE

    Dirigente Accompagnatore Giovanili

    Allenatore Pulcini

    NICOLO’PANTONI

    Attaccante

    la Sant batte il Sambuceto in rimonta (2-1)

    In un Comunale ai limiti della praticabilità la Sant batte in rimonta il Sambuceto 2-1.

    I giallorossi non vincevano in casa dal 13 novembre. Decisivi i cambi di mister Cichella: con Palestini e Mucci che hanno confezionato insieme il gol del 2-1.

    La prima occasione è degli ospiti: al 9′ Rodia (ex di giornata) ci prova dal limite, palla alta. Il sinistro di Pietrucci al 14′ impegna Di Donato, che allunga in corner e salva i suoi. Al 25′ la punizione di Manari si stampa sulla traversa. La rete che sblocca il match arriva al 35′: la Sant combina un pasticcio in fase di disimpegno e Barrow ne approfitta mettendo a segno il gol del vantaggio ospite.

    Nella ripresa la Sant continua a spingere e il Sambuceto conferma la poca propositività in fase offensiva. È il 61′ quando Petronio pesca in area Gagliardi, che di testa la piazza all’angolino per il pareggio giallorosso. Al 66′ punizione larga di Manari: è solo il preludio del vantaggio per la Sant. Infatti, al 71′ il lancio di Palestini è perfetto per l’accorrente Mucci che realizza il vantaggio scaricando una gran botta alle spalle di Di Donato. Entrambi i giocatori entrati dalla panchina risolvono dunque la sfida. L’ultima occasione da gol della gara passa sui piedi di Ranieri che con una volè spara alto.

    Ora la squadra vibratiana accorcia verso la salvezza e tiene il passo delle due inseguitrici. Il Sambuceto risente dei tanti impegni dell’ultimo periodo e cade inesorabilmente in una trasferta difficile.

    SANTEGIDIESE 1948 – SAMBUCETO CALCIO 2-1

    35′ Barrow (Samb); 61′ Gagliardi, 71′ Mucci (Sant)

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Fiscaletti, Gagliardi, Stacchiotti, Petronio, Silvestri, Pietrucci, Mariani Gibellieri (12′ st Palestini), Manari (49′ st Paolucci), Di Giorgio (12 st Mucci), Di Eleuterio (22′ st Nunez). A disposizione: Traini, Parissi, De Carolis, Grazioli, Lalaj. All. Cichella.

    SAMBUCETO CALCIO: Di Donato, Brattelli (43′ st Marchionne A.), D’Angelo, Orlando, Silvestri (33′ st Marchionne D.), Marfisi, Ventola, Rodia, Barrow (17′ st Camplone), Centorame (8′ st Ranieri), Braccia (22′ st Carminelli). A disposizione: Maiano, Puglielli, Diockou, Petrucci. All. Ronci.

    Ammoniti: Silvestri (Sant); Barrow, Camplone (Samb).

    Arbitro: Diella (Vasto).

    Assistenti: Giancaterino e Terrenzi (Pescara).

    Sant corsara in rimonta, tonfo interno per la Vastese (1-2)

    Che Sant! Al 16′ del primo tempo passiamo in svantaggio con il gol di De Filippo e continuiamo a subire la manovra avversaria per gran parte del primo tempo, ma nel finale della prima frazione di gioco è Cichella a portare il risultato sull 1-1.
    Nella ripresa entra in campo un’altra Sant e i giallorossi trovano la rete del vantaggio con Pendenza.
    Nel finale, nonostante gli otto minuti di recupero, come domenica scorsa non succede più nulla e la Sant porta a casa 3 punti fondamentali.
    È stata la vittoria che società, squadra e tifosi cercavano.

    VASTESE CALCIO 1902 – SANTEGIDIESE 1948 1-2

    VASTESE CALCIO 1902: Del Giudice, Velerio, Coppola, Menna, Lucero, Marcelli (40′ st. Pizzo), Di Giacomo, Cauterucci, De Filippo, Sputore (16′ st. Boito), Seck (24′ st. Martiniello). A disposizione:  Nuzzo, Di Genni, Sannino, Kamara, De Lucia, Tafili. All. Del Grosso.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Cicconi, Felicetti, Albanese, Cichella, Druda, Di Sabatino (24′ st. Grazioli), Petronio, Pendenza, Manari, Cisbani. A disposizione: Traini, Troiani, Palazzo, Mariani, Kuqi, Dioum, Mangur, Graziani. All. Cichella.

    Ammoniti: Di Sabatino, Cauterucci, Pendenza, Valerio, Del Grosso (per proteste).

    Arbitro: Diella (Vasto).

    Assistenti: Di Meo (Pescara) e Giancaterino (Pescara).

    La Sant torna a vincere: battuto il Delfino Curi 0-3

    La Sant di Cichella torna a vincere dopo sette partite in cui non era riuscita neanche a segnare e aveva raccolto solo due punti. Il Delfino Curi Pescara subisce due gol nel primo quarto d’ora e non riesce a reagire.

    L’approccio degli ospiti è ottimo e vale il vantaggio: Di Eleuterio fa partire un gran destro dalla distanza che si insacca sotto l’incrocio Al 12′ arriva il raddoppio: lancio lungo di De Deo, Nunez fa da torre per Mucci che si incunea in area e con la punta del piede raddoppia. I padroni di casa provano a rispondere al 15′ ma il diagonale di Marzucco trova la risposta del palo. Al 34′ miracolo in tuffo di De Deo che smanaccia via un tiro diretto all’incrocio di Salvatore.

    Nella ripresa il Delfino ci prova ma la Sant chiude ogni spazio per poi ripartire in contropiede. Al 62′ palo di Nunez da posizione defilata mentre tre giri di lancette più tardi i pescaresi protestano per un presunto calcio di rigore a seguito di un contatto in area. Al 68′ proteste vibratiane per l’entrata killer di Bocchio su Fiscaletti: il direttore di gara ammonisce e non espelle l’attaccante che poi viene sostituito. All’86’ la Sant chiude lo scontro: Grazioli, con una pennellata, pesca Nunez in mezzo che di testa fa 0-3.

    IL DELFINO CURI PESCARA – SANTEGIDIESE 1948 3-0

    6′ Di Eleuterio, 12′ Mucci, 84′ Nunez (S)

    IL DELFINO CURI PESCARA: Calore, Antonucci (32′ st Scotti), Sabatini, Paolilli (21′ st Greco), Tamborriello (9′ st Corsini), Bocchio (27′ st Giuliodori), Massa, Palmentieri, Lupo, Marzucco, Salvatore (1′ st Di Giovacchino L.). A disposizione: Petricca, Di Giovacchino M., Mandrone, Palmisano. All. Bonati.

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Fiscaletti (27′ st Gagliardi), Romanucci, Silvestri, Stacchiotti, Petronio, Pietrucci, Mucci (14′ st Gentile), Di Eleuterio (22′ st Di Giorgio), Grazioli, Nunez. A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Monti, Bashaliu, Lalaj. All. Cichella.

    Ammoniti: Bocchio, Massa, Salvatore (DC); Stacchiotti, Petronio (S).

    Arbitro: Amatangelo (Sulmona).

    Assistenti: Mascitelli e Colanzi (Lanciano).

    Sconfitta interna per la Sant contro il Fossacesia (0-2)

    SANTEGIDIESE 1948 – UNION FOSSACESIA 0-2

    37′ Fiorotto, 47′ Arboleda

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Fiscaletti (Parissi), Romanucci (Silvestri), Petronio, Stacchiotti, Gagliardi, Di Giorgio, Pietrucci, Nunez (Gentile), Gibellieri (Di Eleuterio), Ortiz (Mucci). A disposizione: Venditti, De Carolis, Grazioli, Monti. All. Cichella.

    UNION FOSSACESIA: Amoroso, Tupone (Di Campli), Susi (Scarpari), Bertino, Caporale, Aquilanti, Pascual (Cericola), Giovannelli (Nogueira), Fiorotto, Di Tommaso (Di Pasquale), Arboleda. A disposizione: D’Orsogna, Salcuni, Masciangelo, Corvettiero. All. Memmo.

    Ammoniti: Petronio, Gagliardi, Stacchiotti (S); Susi, Di Tommaso (F).

    Arbitro: Diella (Vasto).

    Assistenti: Monaco (Chieti), Cocciolone (L’Aquila).

    Teramo, rush finale devastante: Santegidiese schiantata alla distanza (1-5)

    La Sant passa in vantaggio al 10′ con Manari abile ad andare via palla al piede e battere il portiere ospite in uscita.
    La Sant ha altre due grandi occasioni prima con Di Sabatino e poi con Kuqi, ma in entrambe le occasioni per millimetri la palla non finisce in porta.
    Al 39′ della prima frazione il Città di Teramo si porta in parità con un eurogol di D’Egidio.
    Si apre la ripresa e dopo due grosse parate di Gragnoli, prima su D’Egidio e poi su Dos Santos, il Città di Teramo passa in vantaggio con Furlan, abile a svettare da calcio d’angolo.
    Da lì in poi il Città di Teramo dilaga e porta a tre le marcature con Touré dopo un minuto e nel finale, prima a quattro e poi a cinque con D’Egidio e Mercado.
    Un ottimo primo tempo giocato da entrambe le squadre, nella ripresa la differenza tra le due squadre è stata evidente, merito agli avversari.

    SANTEGIDIESE 1948 – CITTA’ DI TERAMO 1913 1-5

    27’pt Manari (S), 38’pt D’Egidio (T), 22’st Furlan (T), 23’st Tourè (T), 39’st D’Egidio (T), 46’st Mercado (T)

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Kuqi (24’st Mariani), Druda, Albanese, Felicetti (34’st Grazioli), Cichella, Petronio, Di Sabatino (34’st Palazzo), Cisbani (34’st Pantoni), Manari, Pendenza. A disposizione: Traini, Troiani, Dioum, Manguar, Farinelli. All. Cichella.

    CITTA’ DI TERAMO 1913: Negro, Furlan, Pepe, Cipolletti, Sanseverino, Massarotti (43’st Damiani), Esposito, Cutilli, D’Egidio (40’st Mercado), Oses (32’pt Tourè), Dos Santos (31’st Rei). A disposizione: Di Donato, Sorrini, Scipioni, Antonelli, De Marcellis. All. Pomante.

    Ammoniti: Felicetti (S), Manari (S), Negro (T).

    Arbitro: Salvatore (Montevergine di Ragusa).

    Assistenti: Terrenzi (Pescara) e Di Risio (Lanciano)

    Capistrello e Santegidiese non si fanno male (0-0)

    Partita a reti bianche quella andata in scena a Capistrello.
    Gara senza scossoni, per vincere le partite serve qualcosa in più di quello andata in scena oggi.
    L’appuntamento è per Domenica 5 Novembre alle ore 15:00 quando saremo impegnati al Comunale contro la compagine del Virtus Cupello, sarà l occasione per tornare a fare punti.

    CAPISTRELLO – SANTEGIDIESE 1948 0-0

    18′ Di Girolamo D.

    CAPISTRELLO: Brassetti, Galan (Curzi), Di Marco, De Meis L., Giordani, D’Eramo, De Santis, Franchi, Fischetti, De Meis E., Baliva (Di Girolamo). A disposizione: Di Girolamo, Frani, Salvati, Di felice, Ciaccia, Tinti, Pene. All. Scatena.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Druda, Felicetti, Albanese, Cichella, Mariani Gibellieri, Di Sabatino (Grazioli), Petronio, Pendenza, Manari, Cisbani (Palazzo). A disposizione:  Traini, Troiani, Kuqi, Pantoni, Graziani, Manguar, Farinelli. All. Cichella.

    Ammoniti: Franchi (C); Druda, Felicetti, Cichella (S).

    Arbitro: Di Rocco.

    Assistenti: Longo e Di Nardo Di Maio.

    La Sant colpisce a freddo, lo Spoltore ribatte: è parità (1-1)

    La Sant pareggia alla seconda gara casalinga della stagione, la terza del campionato. I giallorossi pareggiano di fronte ad una buona cornice di pubblico contro lo Spoltore. Inizia la partita e la Sant passa in vantaggio con Mariani Gibellieri al terzo minuto. Sfortunata la Sant al minuto 25′ quando si vede annullare una rete di Pantoni su fuorigioco di Pendenza, si conclude la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo pronti via e lo Spoltore pareggia con un rigore di Zanetti Al 13′. La Sant rimane in 10 per l’espulsione del suo capitano Petronio, finisce così 1-1.

    SANTEGIDIESE 1948 – SPOLTORE CALCIO 1-1

    5’Mariani Gibellieri (Sa), 59′ rig.Zanetti (Sp)

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Vogt (7°st Grazioli), Druda, Albanese (7°st Felicetti), Cichella, Mariani, Pantoni (7°st Kuqui), Petronio, Pendenza, Manari, Cisbani (7°st Dioum). A disposizione: Traini, Di Sabatino, Manguar, Troiani, Cicconi. All. Cichella.

    SPOLTORE CALCIO: Pelusi, Bratelli (41°st Marini), Zanetti, D’Angelo, Terrenzio, Mancini, Ventola, Silvestri.(24°st Pontillo), Padovano (50°st Di Renzo), Camplone, Gabriele (30°st Rossetti). A disposizione: Marini E, Ricci, Vitale, Ewansiha, Rizzi. All. Ronci.

    Ammoniti: Albanese, Petronio (Sa), Brattelli (Sp).

    Espulsi: Petronio (Sa).

    Arbitro: De Iulis (Lanciano).

    RICCARDO VOGT

    Difensore

    STEFANO CICHELLA

    Difensore

    L’ex Gentile punisce la Santegidiese (0-1)

    Successo esterno per l’Ovidiana Sulmona, che batte 1-0 la Santegidiese. A decidere le sorti del match un gol al 55′ di Leonardo Gentile, che nella passata stagione indossava proprio la casacca vibratiana.

    Una buona Sant nella prima frazione non trova il vantaggio solo per due autentici miracoli del portiere ospite D’Egidio.
    Nella ripresa come accade da due mesi a questa parte la squadra crolla.

    Boccata d’ossigeno importante per gli ospiti, che danno continuità al pari raggiunto in extremis sabato a Celano.

    Situazione che invece rimane assai delicata per la Santegidiese, penultima in classifica.

    La Torrese batte la Sant al 94′: decisivo Elia (0-1)

    La Torrese porta a casa i tre punti dalla trasferta di Sant’Egidio. La Sant costruisce e gestisce bene per lunghi tratti la gara ma gli uomini di mister Cristofari trovano il vantaggio al 94′ grazie alla rete di Elia.

    Dopo 4′ la Sant ha già una palla gol: Petronio penetra sulla destra, cross in mezzo per Di Eleuterio che in acrobazia sfiora il palo. Gli ospiti rispondono al 9′: Sanseverino crossa per Festa che da posizione ravvicinata spara a lato. Al 23′ Paniagua ci prova dalla distanza ma la sfera termina sul fondo. La seconda metà del primo tempo non regala emozioni.

    Nella ripresa la Santegidiese inizia con la marcia giusta. Al 54′ Manari verticalizza per Mariani Gibellieri che va a tu per tu con Egidio ma fallisce clamorosamente l’appuntamento con il gol calciando fuori. Subito dopo Mariani Gibellieri, da due passi, manca la sfera sul cross dalla sinistra. La Torrese non rimane a guardare: al 61′ Cellucci si invola in porta, brucia Silvestri in velocità ma poi la sua conclusione sbatte sul palo e la Sant si salva. Al 74′ Cellucci ci prova da posizione defilata ma De Deo gli chiude bene lo specchio della porta. La Sant può trovare il gol all’83’ con Coulibaly, che di testa sfiora il vantaggio sul corner di Petronio. Al 94′ arriva però la doccia fredda per i padroni di casa: sul traversone in mezzo dalla sinistra sbuca Elia che in spaccata realizza la rete che decide la sfida.

    SANTEGIDIESE 1948 – TORRESE 0-1

    94′ Elia (T)

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Fiscaletti, Coulibaly, Paolucci, Stacchiotti (1′ st Silvestri) (21′ st Gagliardi), Pietrucci, Petronio, Mariani Gibellieri (21′ st Palestini), Manari, Di Giorgio (27′ st Mucci), Di Eleuterio (21′ st Nunez). A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Grazioli. All. Cichella.

    TORRESE: Egidio, Moscianese (21′ st Angelini), Sanseverino, Tini, Nervini, Di Federico, Paniagua, Di Francesco (21′ st Elia), Cellucci, Farias, Festa (39′ st Kuqi). A disposizione: Montese, Forcellese, Cacciola, Di Sante, Sciamanda, Mosca. All. Cristofari.

    Ammoniti: Fiscaletti, Paolucci, Pietrucci, Petronio, Di Eleuterio, Palestini (S), Di Francesco (T).

    Arbitro: Carluccio (L’Aquila).

    Assistenti: Bruno (Lanciano) e Ricci (Chieti).

    Non basta Di Stefano: il derby va alla Sant
    (1-2)

    La Santegidiese batte in rimonta il Villa Mattoni 1-2 e si porta a casa il derby stracittadino. Decidono le reti di Petronio e Di Giorgio che hanno risposto al vantaggio di Di Stefano.

    La prima occasione del match vale la rete del vantaggio. Al 16′ Di Simplicio crossa da destra e trova Di Stefano che deve solo spingerla in rete. In realtà c’è un attimo di esitazione da parte dell’arbitro perché la sfera colpisce la traversa e varca la linea di porta. Timida risposta della Sant con Gagliardi che al 19′ ci prova da lontano, ma Luciani neutralizza senza problemi. Sul capovolgimento di fronte lo stesso Gagliardi atterra Di Simplicio in area e i rossoblù reclamano il penalty. Il direttore di gara non nota nessuna irregolarità e fa continuare. I giallorossi spingono alla ricerca del pareggio: alla mezz’ora Di Blasio raccoglie il cross da sinistra di Zenobi e di testa sfiora il palo. Il New Club non attacca più ma si difende bene e la prima frazione termina 1-0.

    Nella ripresa la Sant trova subito il goal. Al 48′ Pediconi si invola in porta, calcia a rete ma Luciani respinge e non trattiene; arriva quindi Petronio che anticipa tutti e pareggia i conti. Occasione incredibile per il New Club al 58′: ottima imbucata per Di Stefano che fa tutto bene ma il palo gli nega la gioia del gol. I giallorossi reagiscono e al 60′ Di Blasio sfiora il raddoppio di testa. Passano 3′ e la Sant completa la rimonta: cross sul secondo palo di Zenobi che trova la zampata vincente di Di Giorgio, palla in rete e 1-2. Al 65′ Tako rischia di fare 2-2 con un eurogol a volo ma la palla termina di un soffio a lato. Non succede più nulla, la Sant si difende bene e porta a casa i tre punti.

    Amara sconfitta per i ragazzi di mister Fanì che hanno comunque giocato un’ottima gara. I ragazzi di mister Di Serafino crescono invece nel secondo tempo e le due reti in 15′ tagliano le gambe ai rossoblù. Terza vittoria consecutiva per i giallorossi e primato in classifica.

    NEW CLUB VILLA MATTONI – SANTEGIDIESE 1948 SSD 1-2

    16′ Di Stefano (VM), 48′ Petronio (S), 63′ Di Giorgio (S)

    NEW CLUB VILLA MATTONI: Luciani, Bizzarri, Di Sabatino, Acciari, Bizzarri T., Di Antonio (37′ st Traini), D’Ippolito (28′ st Di Francesco), Tamburrini, Di Simplicio, Di Stefano (14′ st Porcu), Ciarrocchi (9′ st Tako). A disposizione: Pezzuoli, Braka, Succitti, Teodori, Tempestilli. All. Fanì.

    SANTEGIDIESE 1948: Donateo, De Luca, Zenobi S. (2000), Petronio, Giammarino, Zenobi S. (1994), Di Giorgio, Gagliardi, Pediconi (44′ st De Angelis), Capretta (37′ st Pietrucci), Di Blasio (27′ st Chiacchiarelli). A disposizione: Orsini, Scarponi, Pompetti, Stacchiotti, Celani, Gargiulo. All. Di Serafino.

    Ammoniti: De Angelis, Donateo, Acciari.

    Arbitro: Pietro Sibilli (Chieti).

    Massetti lancia il Giulianova, un gol per tempo dei giallorossi alla Sant (0-2)

    Il Giulianova passa sul campo della Santegidiese con una rete per tempo.

    Davanti ad una buona cornice di pubblico, la Sant perde contro una delle due corazzate del campionato.
    Giallorossi ospiti che passano al 4’ minuto del primo tempo con Massetti per poi raddoppiare al 28’ della ripresa con Di Paolo. Da segnalare nella prima frazione una brutta entrata ai danni di Stefano Cichella, non sanzionata nemmeno come fallo di gioco, il ragazzo ha riportato purtroppo diversi punti di sutura alla tibia.
    Una sconfitta meno amara delle altre visto il valore dell’avversario ma ora la classifica deve iniziare a muoversi

    Nonostante la sconfitta, prova più che dignitosa dei vibratiani, apparsi in crescita rispetto alle ultime gare.

    SANTEGIDIESE – GIULIANOVA 0-2

    4′ Massetti, 73′ Di Paolo

    SANTEGIDIESE: Gragnoli, Kuqi (72′ Mucci), Felicetti, Messina, Cichella (28′ Mariani Gibellieri), Cisbani, Di Sabatino (54′ Cicconi), Petronio, Bashaliu (85′ Grazioli), Manari, Galli (80′ Pantoni). A disposizione: Traini, Farinelli, Graziani, Nepi. All. Cichella.

    GIULIANOVA: Boccanera, Iacovoni (66′ Tempestilli), Maffione, Donatangelo, Scognamiglio, Zanon, Massetti (90′ Di Giovacchino), Di Paolo (65′ Di Giuseppe), Cognigni (76′ Pera), Marchionni (61′ Di Paolo), Piccioni. A disposizione: Marcucci, Giglio, Bala, Bittaye All. Lucarelli.

    Ammoniti: Donatangelo, Zanon, Di Paolo, Marchionni (G).

    Arbitro: Fede.

    Assistenti: Leli e Alonzi.

    Non basta Di Stefano: il derby va alla Sant
    (1-2)

    La Santegidiese batte in rimonta il Villa Mattoni 1-2 e si porta a casa il derby stracittadino. Decidono le reti di Petronio e Di Giorgio che hanno risposto al vantaggio di Di Stefano.

    La prima occasione del match vale la rete del vantaggio. Al 16′ Di Simplicio crossa da destra e trova Di Stefano che deve solo spingerla in rete. In realtà c’è un attimo di esitazione da parte dell’arbitro perché la sfera colpisce la traversa e varca la linea di porta. Timida risposta della Sant con Gagliardi che al 19′ ci prova da lontano, ma Luciani neutralizza senza problemi. Sul capovolgimento di fronte lo stesso Gagliardi atterra Di Simplicio in area e i rossoblù reclamano il penalty. Il direttore di gara non nota nessuna irregolarità e fa continuare. I giallorossi spingono alla ricerca del pareggio: alla mezz’ora Di Blasio raccoglie il cross da sinistra di Zenobi e di testa sfiora il palo. Il New Club non attacca più ma si difende bene e la prima frazione termina 1-0.

    Nella ripresa la Sant trova subito il goal. Al 48′ Pediconi si invola in porta, calcia a rete ma Luciani respinge e non trattiene; arriva quindi Petronio che anticipa tutti e pareggia i conti. Occasione incredibile per il New Club al 58′: ottima imbucata per Di Stefano che fa tutto bene ma il palo gli nega la gioia del gol. I giallorossi reagiscono e al 60′ Di Blasio sfiora il raddoppio di testa. Passano 3′ e la Sant completa la rimonta: cross sul secondo palo di Zenobi che trova la zampata vincente di Di Giorgio, palla in rete e 1-2. Al 65′ Tako rischia di fare 2-2 con un eurogol a volo ma la palla termina di un soffio a lato. Non succede più nulla, la Sant si difende bene e porta a casa i tre punti.

    Amara sconfitta per i ragazzi di mister Fanì che hanno comunque giocato un’ottima gara. I ragazzi di mister Di Serafino crescono invece nel secondo tempo e le due reti in 15′ tagliano le gambe ai rossoblù. Terza vittoria consecutiva per i giallorossi e primato in classifica.

    NEW CLUB VILLA MATTONI – SANTEGIDIESE 1948 SSD 1-2

    16′ Di Stefano (VM), 48′ Petronio (S), 63′ Di Giorgio (S)

    NEW CLUB VILLA MATTONI: Luciani, Bizzarri, Di Sabatino, Acciari, Bizzarri T., Di Antonio (37′ st Traini), D’Ippolito (28′ st Di Francesco), Tamburrini, Di Simplicio, Di Stefano (14′ st Porcu), Ciarrocchi (9′ st Tako). A disposizione: Pezzuoli, Braka, Succitti, Teodori, Tempestilli. All. Fanì.

    SANTEGIDIESE 1948: Donateo, De Luca, Zenobi S. (2000), Petronio, Giammarino, Zenobi S. (1994), Di Giorgio, Gagliardi, Pediconi (44′ st De Angelis), Capretta (37′ st Pietrucci), Di Blasio (27′ st Chiacchiarelli). A disposizione: Orsini, Scarponi, Pompetti, Stacchiotti, Celani, Gargiulo. All. Di Serafino.

    Ammoniti: De Angelis, Donateo, Acciari.

    Arbitro: Pietro Sibilli (Chieti).

    Tracollo Sant nella ripresa, la Folgore non sta a guardare e vince ancora (1-3)

    Una buona Sant nei primi 45 minuti porta il risultato al riposo sullo 0-0.
    Nella ripresa come accade da due mesi a questa parte, la Folgore passa prima in vantaggio al 3’ del secondo tempo con un rigore dubbio trasformato da Rossi, poi raddoppia al 21’ con Dioniso e infine triplica al 24’ con Bocchio, al 28’ la Sant accorcia il passivo finale con Albanese.
    Una sconfitta brutta per come è maturata nella ripresa.
     
    Continua così da una parte il momentaccio dei locali e l’ottimo periodo dell’undici di Bonati, terzo in classifica.

    SANTEGIDIESE – FOLGORE DELFINO CURI PESCARA 1-3

    55′ Rossi, 65′ Di Nisio, 67′ Bocchio (F); 73′ Albanese (S)

    SANTEGIDIESE: Gragnoli, Kuqi (62′ Pantoni), Albanese, Druda, Bashaliu, Mariani Gibellieri, Cisbani, Petronio, Pendenza, Manari, Galli. A disposizione: Traini, Palazzo, Manguar, Nepi, Grazioli, Graziani, Farinelli, Di Sabatino. All. Cichella.

    FOLGORE: Giannini, Martella, Pietropaolo, Olivi, Scotti, Lupo, Gobbo (70′ Panzera), Oddi (74′ Corsini), Rossi (67′ Graziano), Napoletano (60′ Di Nisio), BOcchio. A disposizione: Colantonio, Sabatini, Greco, Shity, Andreassi. All. Bonati.

    Ammoniti: Mariani Gibellieri, Cisbani, Galli (S), Napoletano (F).

    Arbitro: Di Caro.

    Assistenti: Nunziata e Pietrangeli.

    Una rete di Cargini decide Pontevomano-Sant (1-0)

    Gara a ritmi alti quella tra un Pontevomano già salvo e una Santegidiese alla ricerca di punti salvezza. Le occasioni da gol sono però poche e così la decide un singolo episodio. Nel finale la firma Cargini (entrato dalla panchina per il Pontevomano) con la rete decisiva dell’1-0.

    Ottima partenza per gli ospiti: al 12′ Manari rientra sul destro ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. I padroni di casa rispondono 4′ più tardi con Marini che si invola in porta dalla destra ma De Deo gli chiude lo specchio della porta e salva i suoi. Al 30′ contatto in area Pontevomano con Manari che cade a terra e viene ammonito per simulazione. È un rigore in movimento quello fallito da Manari al 39′ con la difesa di casa che si salva respingendo quasi sulla linea di porta. Al termine della prima frazione Mariani Gibellieri sfiora il vantaggio con un’azione personale solo che la sua conclusione termina alta.

    Nella ripresa le emozioni stentano a decollare. Al 62′ corner di Spinelli e testa di Toure: palla a lato. La rete decisiva di arriva all’82’: il cross basso e arretrato dalla sinistra pesca Cargini che, lasciato tutto solo al limite, la piazza all’angolino col piattone. Negli ultimi secondi di partita Manari salta Modesti in uscita ma i padroni di casa si salvano sulla linea in extremis. Finisce così 1-0.

    PONTEVOMANO – SANTEGIDIESE 1-0

    82′ Cargini

    PONTEVOMANO: Modesti, Di Stefano, Angelozzi (1′ st Spinelli), Quaranta (44′ pt Gallo), Ragozzo, Ferri, Ouali (1′ st Porrini), Cimini, Marini (12′ st Cargini), D’Orazio, Toure (46′ st Faenza). A disposizione: Bordoni, Basilico, Di Stefano, Di Battista. All. Cifaldi.

    SANTEGIDIESE: De Deo, Fiscaletti, Gagliardi, Coulibaly Silvestri, Petronio, Mariani Gibellieri, Palestini, Manari, Di Giorgio (35′ st Gentile), Mucci (24′ st Di Eleuterio). A disposizione: Venditti, De Carolis, Paolucci, Grazioli, Parissi, Lalaj, Nunez. All. Cichella.

    Ammoniti: Manari e Fiscaletti (S).

    Arbitro: Brentegani (Verona).

    Assistenti: Giampietro (Pescara) e Monaco (Chieti).

    Pareggio (1-1) e playout per Sant e Castelnuovo

    Finisce 1-1 Santegidiese – Castelnuovo Vomano. Un punto a testa ed entrambe dovranno sperare in una salvezza tramite i playout. Il Castelnuovo in casa con l’Ortona. La Sant in trasferta con l’Alba.

    Partenza favolosa per la Sant, che passa in vantaggio dopo 47 secondi: imbucata di Petronio per Manari che salta Palermo e deposita in rete. Al 27′, da una mischia in area, Nunez calcia in porta ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Palermo. Ancora Sant al 32′: contropiede di Mucci che va in porta e conclude ma Palermo neutralizza. Al 41′ cross di Manari per Palestini, che di testa colpisce a lato. Primo tempo a senso unico e con la Sant padrona del campo.

    Nella ripresa i ritmi si abbassano. Al 58′ Mucci si gira in area e calcia ma Palermo blocca. Alla prima vera occasione i neroverdi trovano il pari: traversone sul secondo palo per Boito che di testa beffa De Deo e pareggia i conti. Non succede più nulla con la Sant che non spinge e il Castelnuovo che aspetta.

    SANTEGIDIESE – CASTELNUOVO 1-1

    1′ Manari (S); 65′ Boito (C)

    SANTEGIDIESE: De Deo, Fiscaletti, Gagliardi, Coulibaly, Silvestri, Petronio, Mariani Gibellieri, Mucci (24′ st Di Giorgio), Palestini (27′ st Gentile), Manari, Nunez (40′ st Di Eleuterio). A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Grazioli, Lalaj, Paolucci, Di Eleuterio. All. Cichella.

    CASTELNUOVO: Palermo, Patelakis, Zicari (1′ st Torromino), Lopez (12′ pt Trentacoste), Sciarretta, Mazzei, Tedone, Gagliardi (15′ st De Gregoriis), Rizzi, Dublino (1′ st Bianchi). A disposizione: D’Ambrosio, Maione, Damiani, Balanda. All. Del Grosso.

    Ammoniti: Gagliardi, Mucci (S).

    Arbitro: Radovanovic (Maniago).

    Assistenti: Carnevale (Avezzano) e Terrenzi (Pescara).

    Alba-Sant 0-1: la decide Manari

    È la Santegidiese a portare a casa la vittoria e quasi un’ipoteca sulla salvezza nel match dei play-out con l’Alba. La decide Manari in contropiede dopo un’ora di gioco. Ora la Sant vede vicina la salvezza mentre per gli uomini di Vagnoni la situazione dipende soprattutto dal girone F di Serie D.

    La prima occasione è di marca ospite: al 7′ enorme rischio di Porrini (estremo difensore dell’Alba) che per poco non lascia a Fiscaletti l’opportunità di rubargli la sfera a ridosso dell’area piccola e ribadirla in rete. All’11’ angolo di Petronio e colpo di testa di Gagliardi che si spegne di poco a lato. Continua la spinta della Sant: al 34′ cross di Manari e gol di testa di Mucci ma il guardalinee alza la bandierina. Al 37′ traversone di Manari per Palestini che col piattone conclude di poco a lato. Nel finale de primo tempo ci prova l’Alba: al 40′ il destro di Di Benedetto dal limite finisce alto di poco. Nel recupero della prima frazione Manari si invola in porta, salta il portiere avversario in uscita e viene atterrato in area ma l’arbitro ravvede un fuorigioco da parte del fantasista giallorosso.

    Nella ripresa si alzano i ritmi e la partita diventa anche più entusiasmante. Sciagurata fase di disimpegno dell’Alba al 48′ con Palestini, che ruba il pallone da due passi ma poi calcia sull’esterno della rete. Al 51′ il direttore di gara annulla un gol di Nunez per fallo su Porrini. Anche se la Sant cerca in tutti i modi la rete del vantaggio è l’Alba ad avere l’occasione più ghiotta del match. Al 55′ c’è il suggerimento di Padovano in profondità per Passamonti che si fa ipnotizzare da De Deo che respinge con una gran parata in uscita. Al 56′ il destro di Di Sabatino termina alto. Dopo un’ora di gioco e nel miglior momento dei padroni di casa, arriva la rete che decide il match. Contropiede perfetto della Sant con Mucci che si accentra e allarga per Manari; il numero 10 giallorosso va a tu per tu con Porrini e non sbaglia. Un gol pesantissimo che cambia gli equilibri della gara. All’80’ Di Sabatino inventa per Giri, che con il cross dalla destra mette in seria difficoltà la retroguardia giallorossa dato che il colpo di testa di Gagliardi rischia di finire in rete, provvidenziale De Deo che smanaccia in angolo salvando ancora i suoi. A tempo scaduto Gentile sfiora il raddoppio con una gran botta dal limite. Espulso anche Di Benedetto per doppia ammonizione nel finale. Finisce così 0-1. Domenica 6 maggio sarà Alba Adriatica – Ortona e Castelnuovo – Santegidiese.

    ALBA ADRIATICA – SANTEGIDIESE 0-1

    60′ Manari (S)

    ALBA ADRIATICA: Porrini, Capocasa, Ferrini, Giri, Rossini (21′ st Colucci), Salvatori, Di Sabatino, Passamonti, Padovano, Di Benedetto, Pantoni (31′ st Montano). A disposizione: Ouattara, Natale, Montano, Stefania, Nardini, Emili, Branciaroli, Granato. All. Vagnoni.

    SANTEGIDIESE: De Deo, Fiscaletti, Gagliardi, Coulibaly, Silvestri, Petronio, Pietrucci, Mucci (31′ st Mariani Gibellieri), Palestini (41′ st Gentile), Manari (25′ st Di Giorgio), Nunez. A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Grazioli, Paolucci, Di Eleuterio. All. Cichella.

    Ammoniti: Silvestri, Gagliardi, Pietrucci, Manari (S); Passamonti, Capocasa (A).

    Espulsi: Di Benedetto per somma di ammonizioni.

    Arbitro: Battistini (Lanciano).

    Assistenti: Bologna (Vasto) e Cocciolone (L’Aquila).

    Un gol di Nunez al 121′ salva la Sant: Castelnuovo battuto 1-2

    Finisce 1-2 tra Castelnuovo e Santegidiese. La rete di Nunez al 121′ vale la permanenza in Eccellenza per la Santegidiese. Il Castelnuovo Vomano dovrà invece sperare nella salvezza della Vastese o del Notaresco per rimanere in Eccellenza.

    Nonostante l’iniziale possesso palla della Santegidiese, la prima occasione è di marca locale. Al 20′ Gagliardi chiude Rizzi in ripartenza ma a rimorchio arriva Tedone che col destro calcia e spara alto. La Sant può passare in vantaggio al 22′: cross di Manari per Nunez che tutto solo spara alto sopra la traversa. La rete che sblocca il match arriva al 28′: cross di Petronio per Gagliardi che di testa fa 0-1. Il Castelnuovo però non ci sta e al 43′ gli uomini di Del Grosso la pareggiano: cross sul secondo palo di Rizzi per Mazzei, che con il piattone batte De Deo e pareggia i conti.

    Nella ripresa le occasioni da gol arrivano con il contagocce. Tanto nervosismo e molta tensione in campo. Ma all’89’, Gagliardi, con un gran colpo di testa, sfiora la doppietta. A qualche secondo dal termine, la serpentina e il successivo pallonetto di Gentile rischiano di regalare la vittoria nei 90′ alla Sant. Ma la sfera sorvola la traversa e così si va ai supplementari.

    Dopo 5′ di supplementari, tra i locali, viene espulso Zicari per doppia ammonizione. La Sant prende forza e spinge alla ricerca del gol della vittoria. Il pareggio non basta per avere la salvezza certa. Manari si mette in proprio al 109′ e con un gran tiro da fuori colpisce l’incrocio dei pali. Sembrava essere l’ultima occasione del match ma al 121′ Nunez realizza l’1-2 con una zampata che vale la salvezza.

    CASTELNUOVO – SANTEGIDIESE 1-2 d.t.s.

    43′ Mazzei (C); 28′ Gagliardi, 121′ Nunez (S)

    CASTELNUOVO: Palermo, Ancinelli, Lopez, Trentacoste (42 st Zicari), Sciarretta, Mazzei, Tedone, Gagliardi (37′ st De Gregoris) Nikolli, Bianchi, Rizzi. A disposizione: D’Ambrosio, Di Blasio, Patelakis, Maione, Torromino, Damiani, Dublino. All. Del Grosso.

    SANTEGIDIESE: De Deo, Fiscaletti, Silvestri (17′ st Mariani Gibellieri), Coulibaly (1′ sts Grazioli), Gagliardi, Pietrucci, Mucci (35′ st Di Giorgio), Petronio (4′ sts Di Eleuterio) Nunez, Manari, Palestini (35′ st Gentile). A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Paolucci. All. Cichella.

    Ammoniti: Lopez, Gagliardi, Zicari, Nikolli, Torromini, Patelakis (C), Mucci, Palestini, Fiscaletti, Petronio, Pietrucci (S).

    Espulsi: 5′ pts Zicari (C).

    Arbitro: Carluccio (L’Aquila).

    Assistenti: Terrenzi (Pescara), Pietrangeli (Sulmona).

    LEMOU DIOUM

    Attaccante

    Pari senza reti tra Sulmona e Sant

    Nell’11° giornata del campionato di Eccellenza termina 0-0 lo scontro tra Ovidiana Sulmona e Santegidiese. I padroni di casa giocano meglio nella prima frazione mentre nel secondo tempo la Sant rischia di andare in vantaggio in contropiede ma spreca troppo e non va a segno.

    La prima occasione del match arriva alla mezz’ora: Pelino con un cross teso cerca e trova Hyseni che calcia di poco a lato un rigore in movimento. Al 37′, su un lancio innocuo del Sulmona, la difesa ospite rimane alta e così Pendenza scappa in porta ma Venditti salva tutto con un’uscita miracolosa. Su un cross in area al 40′ ci arriva Pelino che in mezzo alla mischia salta più in alto di tutti e di testa colpisce la traversa. Al termine del primo tempo Hyseni trova in area Pendenza, che di testa conclude a lato da distanza ravvicinata.

    Nella ripresa ottima partenza Sant: al 54′ Gentile calcia da lontano ma Fanti la respinge sui piedi di Mariani Gibellieri che spara alto. Al 61′ termina alta la punizione di Bisegna dai 20 metri. Ci prova Di Giovannantonio dal limite al 70′ ma Venditti si allunga e blocca. Al 77′ doppia occasione Sant: prima Mucci scheggia la traversa sul traversone di Fiscaletti e poi Petronio conclude alto di poco direttamente da punizione. All’83’ ripartono alla grande in contropiede i giallorossi: Romanucci serve Mucci che tutto solo va a tu per tu con Fanti ma perde il tempo e viene fermato dalla retroguardia biancorossa. Al 92′ entrambe le squadre hanno il match point: prima Mariani Gibellieri dal limite impegna Fanti e sul ribaltamento di fronte Venditti para il destro di Di Giovannantonio.

    OVIDIANA SULMONA – SANTEGIDIESE 1948 0-0

    OVIDIANA SULMONA: Fanti, Pelino (24′ st Giallonardo), Lombardo, Pizzoferrato (29′ st Mecomonaco), Del Gizzi, Valente, D’Alessandro (13′ st Falce), Hyseni, Di Giovannantonio, Bisegna (18′ st Puglielli R.), Pendenza (22′ st Blanco). A disposizione: Di Domenico, Coletti, Puglielli J., Halluli. All. Bernardi.

    SANTEGIDIESE 1948: Venditti, Fiscaletti, Romanucci, Silvestri, Stacchiotti, Petronio, Rodia, Pietrucci (12′ pt Mariani Gibellieri), Gentile, Mucci, Filiaggi. A disposizione: Spinozzi, Filipponi, Pediconi, De Carolis, Farinelli, Bashaliu, Parissi, Grazioli. All. Montani.

    Ammoniti: Valente, Di Giovannantonio, Blanco (O); Romanucci (S).

    Arbitro: Diella (Vasto).

    Assistenti: Alonzi (Avezzano) e Giampietro (Pescara).

    La Santegidiese ferma il Giulianova (2-2)

    Pareggio ricco di emozioni e colpi di scena tra Giulianova e Santegidiese. I padroni di casa subiscono due reti nel primo tempo ma riescono a recuperare grazie alla doppietta di Mastrilli. Ora è fuga del L’Aquila che va a +6 grazie alla vittoria per 5-1 sul Sulmona.

    La prima metà del primo tempo è noiosa e priva di emozioni ma intorno alla mezz’ora la gara si accende. Doppio tentativo dalla distanza per il Giulianova, prima con Cerasi e poi con La Barba: tentativi che terminano alti in entrambi i casi. La Sant passa in vantaggio al 32′: Tempestilli batte una punizione all’indietro per Boccanera che sbaglia clamorosamente lo stop e la sfera si deposita così in fondo al sacco. La Sant continua a spingere e raddoppia al 41′: il direttore di gara ravvisa un tocco di mano in area dopo la sponda aerea di Di Eleuterio e assegna così il penalty agli ospiti. Dal dischetto va Pietrucci con Boccanera che intuisce ma non può nulla sul rigore perfetto del centrocampista vibratiano. Il Giulianova non demorde e nel recupero del primo tempo dimezza lo svantaggio con Mastrilli che si incunea in area e, dopo un ottimo controllo, batte De Deo.

    Nella ripresa il Giulianova spinge in cerca della rimonta perfetta: al 50′ Bana va vicino al pareggio con un tiro da ottima posizione che termina a lato di poco.

    Al 54′ palla persa da Pietrucci a centrocampo: i padroni di casa ripartono con Fioretti che scaraventa un gran destro sulla traversa. Il pareggio è nell’aria e arriva al 59′ ancora con Mastrilli che sbuca dalla sinistra e insacca in rete un cross dalla destra. Al 62′ Mastrilli va vicino alla tripletta quando da due passi spara alto sopra la traversa da ottima posizione. L’onnipresente Mastrilli colpisce di testa da due passi ma il suo tentativo termina a lato. L’ultima occasione della sfida arriva al 94′ con Persiani che svirgola e calcia fuori un rigore in movimento.

    GIULIANOVA – SANTEGIDIESE 1948 2-2

    32′ autogol, 41′ Pietrucci (S); 48′ e 59′ Mastrilli (G)

    GIULIANOVA: Boccanera, Lenoci, La Barba (40′ st Fermo), Di Paolo, Tempestilli, Bana (43′ st Di Giuseppe), Manari, Cerasi, Persiani, Fioretti (34′ st Bracciatelli), Mastrilli. A disposizione: D’Angelo, Barbarossa, Rinaldi, Maffione, Scipioni, Iacovoni. All. Cerasi.

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Paolucci, Silvestri, Stacchiotti, Coulibaly, Pietrucci, Mucci (13′ st Mariani Gibellieri), Petronio, Di Eleuterio (23′ st Manari), Gentile (40′ pt Di Giorgio), Grazioli. A disposizione: Venditti, Gagliardi, De Carolis, Parissi, Nunez, Palestini. All. Cichella.

    Ammoniti: Boccanera (G); Mucci e Di Eleuterio (S).

    Arbitro: Palma (Napoli).

    Assistenti: Amelii e Brandimarte (Teramo).

    ANTONINI FRANCO

    Dirigente Accompagnatore Giovanili

    Cichella bomber che non t’aspetti, la Sant ribalta il Celano (2-1)

    La Sant vince e convince alla prima casalinga in campionato. I giallorossi superano di fronte ad una buona cornice di pubblico il Celano. Neanche il tempo di iniziare la partita che il Celano passa in vantaggio con Selle. I giallorossi fanno la partita, il più pericoloso è Manari che al 10′ coglie la traversa. Al 28′ il Celano rimane in 10 per una doppia ammonizione di Rocchino. La reazione della Sant porta al pareggio di Cichella proprio sul finire del primo tempo. Nel secondo tempo pronti via e Cichella (migliore in campo insieme a Manari) con la doppietta personale porta in vantaggio la Sant. Non succede più nulla fino al triplice fischio finale per il boato dei sostenitori giallorossi.

    SANTEGIDIESE 1948 – CELANO CALCIO 2-1

    3′ Selle (C), 46’pt e 57′ Cichella (S)

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Vogt (55’Di Sabatino), Druda, Albanese (47’Felicetti), Cichella, Mariani, Pantoni (64’Dioum), Petronio, Pendenza, Manari (87’Grazioli), Cisbani (76’Kuqi). A disposizione: Traini, Manguar, Troiani, Graziani. All. Cichella.

    CELANO CALCIO: D’Amico, Cesarano, L.Mozetti (66’Petrucci), Rocchino, D’Amore (57’De Vitis), Puglielli (88’M.Mozetti), Mastrippolito, Selle, Bruni, Cellucci, Paneccasio (62’Di Meo). All. Iodice.

    Ammoniti: Gragnoli, Albanese, Mariani, Druda, Di Sabatino (S) L.Mozetti, De Vitis, Selle, D’Amico (C).

    Espulsi: Rocchino (C).

    Arbitro: Cianca (L’Aquila).

    BASTONE LUCA 

    Dirigente

    NARDINOCCHI FERNANDO

    Dirigente

    NARDINOCCHI DANILO

    Direttore Generale

    FABRIZI CARLO

    Presidente

    IPPOLITI ANDREA

    Segretario

    Responsabile Settore Giovanile

    La Sant espugna il Comunale d’Ortona nel finale (0-1)

    È Gentile a trovare il goal decisivo nel finale dopo una partita combattuta e divertente. La Sant fa la partita mentre l’Ortona resiste fino agli ultimi istanti prima di crollare.

    Ottima partenza Sant; l’estremo difensore di casa Pelusi deve subito respingere il tiro insidioso di Palestini. Passano dieci giri di lancette e Castello calcia a lato una punizione dal limite. Al 39′ grossa occasione sciupata dall’Ortona: Dragani calcia in porta direttamente da punizione, Venditti respinge e sul pallone si avventa Squadrone che calcia sul fondo da due passi. La Sant risponde al 44′: sfera appoggiata centralmente a Pietrucci che scheggia la traversa con un cucchiaio dal limite dell’area. Ancora Sant un minuto dopo con Mucci che spara alto dopo un azione insistita.

    Doppia occasione per la Sant intorno al 65′. La prima è di Mucci che scappa in profondità, brucia la difesa avversaria in velocità ma poi conclude alto a tu per tu con Pelusi. Pochi secondi più tardi il neo entrato Rodia riparte in contropiede ma il suo destro viene neutralizzato da Pelusi. Al 72′ la Sant recrimina un calcio di rigore per un contatto tra Pelusi e Filiaggi. Tutto regolare per Di Monteodorisio di Vasto. Si rende pericoloso l’Ortona al 76′ con D’Alonzo che a tu per tu con Venditti calcia alto. Due volte vicina al vantaggio la Sant prima del 90′. Prima con un diagonale di Gentile respinto in extremis e poi con Giammarino di testa, respinta da Pelusi. Espulso capitan Dragani per somma di ammonizioni. A tempo scaduto arriva però arriva la rete del vantaggio giallorosso con Gentile che raccoglie il cross di Rodia da destra e scarica un gran tiro sotto alla traversa. È il gol che vale la prima vittoria in campionato per i vibratiani e la prima sconfitta casalinga per l’Ortona.

    ORTONA – SANTEGIDIESE 0-1

    92′ Gentile

    ORTONA CALCIO: Pelusi, D’Alonzo, Lieti, Squadrone (48′ st Passeri), Martelli, Castello (48′ st Miccoli), Milizia (40′ st Konda), Di Donato, Ndiaye, Dragano, Lombardi (54′ st Palmariciotti). A disposizione: Palermo, Finizio, Moroni, Passeri, Petaccia, Rosati, Miccoli. All. Savini.

    SANTEGIDIESE 1948 SSD: Venditti, Fiscaletti, Silvestri (45′ st Pediconi), Petronio, Stacchiotti, Giammarino, Mucci (31′ st Romanucci), Palestini (33′ st Gentile) Filiaggi, Pietrucci (31′ st Mariani Gibellieri), Di Eleuterio (17′ st Rodia). A disposizione: Spinozzi, Filipponi, De Carolis, Gagliardi. All. Di Serafino.

    Ammoniti: Giammarino, Petronio, Palestini, Gentile.

    Espulso: Dragani.

    Arbitro: Di Monteodorisio (Vasto).

    Assistenti: Donatelli e Di Rocco (Pescara).

    LUCA TRAINI

    Portiere

    Santegidiese ribaltata, il 2000 Montesilvano esulta con Giampietro (2-1)

    Partita difficile da commentare, passiamo in vantaggio al 32′ su invenzione di Manari, Pendenza di testa sigla la rete dello 0-1. Dopo tre minuti subiamo la rete del pareggio al primo tiro in porta di Maloku, si va al riposo sul 1-1. La ripresa si apre con il vantaggio del Montesilvano ad opera di Giampietro. Da lì in poi forcing della Sant ma la gara termina sul 2-1. Battuta d’arresto per la Sant, testa bassa e concentrati in vista dell’incontro che si disputerà Domenica 8 Ottobre alle ore 15 in casa contro il Fossacesia.

    2000 CALCIO MONTESILVANO – SANTEGIDIESE 1948 SSD 2-1

    35′ pt. Pendenza (S), 38′ pt. Maloku, 63′ Giampietro (M).

    2000 CALCIO MONTESILVANO: Ubertini, Gifford (3′ st. De Berardinis), D’Alessandro, Piovani, Zuccarini, Consorte, Maloku, Sammaciccia, Centorame (13′ st. Giampietro), De Marchi (34′ st. Mammarella), De Sanctis (3′ st. Sichetti). A disposizione: Mastrogirolamo, Di Renzo, Valerio, Iezzi, Novello. All. Antignani.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Kuqi (13′ st. Mariani Gibellieri, sostituito al 16′ st. da Pantoni), Felicetti (38′ st. Dioum), Albanese, Cichella, Druda, Di Sabatino (38′ st. Vogt), Petronio, Pendenza, Manari, Cisbani. A disposizione: Giordani, Troiani, Manguar, Graziani, Cicconi. All. Cichella.

    Ammoniti: De Sanctis (M), Kuqi, S. Cichella, Pendenza (S).

    Arbitro: Amatangelo (Sulmona).

    Assistenti: Orecchioni (Lanciano) e Di Nardo Di Maio (Pescara).

    Finisce 2-2 la sfida tra Sant e Ortona

    Gli uomini di mister Sansovini vanno due volte in vantaggio ma si fanno recuperare in entrambi i casi da una Sant che produce molto ma sfrutta poco.

    Parte con il piede giusto l’Ortona che al 16′ passa in vantaggio: il centrocampo di casa perde un pallone sanguinoso, Dragani parte palla al piede, brucia Silvestri in velocità e infila all’angolino la rete che sblocca il match. Al 19′ Petronio pesca Di Eleuterio sulla che si accentra e calcia di poco a lato. Ci prova ancora l’Ortona in due occasioni: prima al 23′ Dioum spara a lato e poi Rodriguez spara alto dopo aver saltato di netto Silvestri. La Sant trova il pareggio al 40′ in contropiede. Petronio crossa in mezzo per Nunez che colpisce di testa a botta sicura ma gli ospiti si salvano sulla linea. Dalla respinta che ne consegue Grazioli arriva come un treno e insacca sotto la traversa l’1-1. La parità persiste per meno di 1′ perché Dioum al 41′ fa 2-1 con un perentorio colpo di testa.

    Nella ripresa gli uomini di Cichella trovano subito il pari con Fiscaletti che approfitta di un’indecisione della difesa avversaria e tutto solo insacca in rete al 48′. All’83’ palo esterno di Di Donato con un tiro dal limite che gela il Comunale. La Sant spinge e crea molto nel secondo tempo ma non è incisiva e così l’Ortona porta a casa un punto meritato.

    SANTEGIDIESE 1948 – ORTONA CALCIO 2-2

    40′ Grazioli, 48′ Fiscaletti (S); 16′ Dragani, 41′ Dioum (O)

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo, Fiscaletti, Romanucci, Silvestri, Petronio, Stacchiotti, Mucci (1′ st Di Giorgio), Pietrucci, Grazioli (45′ st Gagliardi), Nunez, Di Eleuterio (8′ st Gentile). A disposizione: Venditti, Parissi, De Carolis, Bashaliu, Monti, Lalaj. All. Cichella.

    ORTONA CALCIO: Pelusi, Puzzo (31′ st Crimaldi), D’Alonzo, Lanza (24′ st Lieti), Salvucci, Martelli, La Delfa (45′ st Di Donato), Squadrone, Rodriguez, Dragani (42′ st Passeri), Dioum (33′ st Ligocki). A disposizione: Mattia, Miccoli, Majo, Palmaricciotti. All. Sansovini.

    Ammoniti: Stacchiotti, Di Eleuterio, Silvestri, Pietrucci, Mucci (S); Squadrone, Rodriguez, Di Donato (O).

    Arbitro: Di Caro di Chieti.

    Assistenti: De Ortentiis e Terrenzi di Pescara.

    Terzo risultato utile per la Sant, che batte il Nereto (0-1)

    La Sant raccoglie di nuovo i tre punti per il terzo risultato utile consecutivo. La rete decisiva la mette a segno Di Eleuterio. Una marcatura importantissima che ci permette di portare a casa una vittoria altrettanto importante in un campo ai limiti della praticabilità.
    Appuntamento a domenica prossima per la sfida interna contro il L’Aquila.

    NERETO CALCIO – SANTEGIDIESE 1948 0-1

    40′ Di Eleuterio (S)

    L’Aquila batte la Sant (0-3) e vola a +4 dal Giulianova

    Una Sant inizialmente propositiva non fa paura alla capolista che sfrutta con cinismo le occasioni create, porta a casa i tre punti e vola a +4 dal Giulianova.

    Parte spedita la Sant e crea molto nella prima mezz’ora ma senza essere incisiva. Unica azione pericolosa quella di Mariani Gibellieri che perde l’attimo e non calcia in porta al termine di un buon dribbling. Nel miglior momento dei locali, gli aquilani passano in vantaggio: al 35′ Sarritzu brucia in velocità Gagliardi e batte De Deo. Al termine del primo tempo gli uomini di mister Epifani trovano anche il raddoppio: Tavoni recupera la sfera in difesa e fa partire un contropiede perfetto in cui Shiba fa da sponda all’accorrente Massetti, che con un siluro spacca la porta e fa 0-2.

    Nella ripresa gli ospiti addormentano la gara, gestiscono il doppio vantaggio e mettono a segno il terzo gol con Santirocco al 96′.

    L’ottima prestazione dei ragazzi di mister Epifani consente alla società aquilana di allungare in classifica (+4) sul Giulianova, sconfitto a Montesilvano 1-2. I rossoblù ora preparano la finale di Coppa Italia d’Eccellenza contro il Sambuceto, in programma per mercoledì 1 febbraio.

    SANTEGIDIESE 1948 – L’AQUILA 1927 0-3

    35′ Sarritzu, 45+6′ Massetti, 90+6′ Santirocco

    SANTEGIDIESE 1948: De Deo (1′ st Venditti), Fiscaletti, Gagliardi (1′ st Coulibaly), Stacchiotti, Silvestri, Pietrucci , Di Giorgio (29′ st Paolucci) Petronio, Mariani Gibellieri (29′ st Nunez), Gentile, Di Eleuterio (1′ st Mucci). A disposizione: Parissi, De Carolis, Grazioli, Lalaj. All. Cichella.

    L’AQUILA 1927: Mascolo, Bellardinelli, Corticchia (46′ st Di Norcia), Cassese, Carbonelli (29′ st Mantini), Shiba (38′ st Santirocco), Sarritzu (32′ st Scipioni), Tavoni, Brunetti, Diarra (34′ st Alessandro), Massetti. A disposizione: Barbagallo, Pietropaolo, Sorrini, Rei. All. Epifani.

    Ammoniti: Fiscaletti, Gagliardi, Pietrucci (S); Bellardinelli, Corticchia, Di Norcia (A).

    Arbitro: Spinelli (Cuneo).

    Assistenti: Cocco (Lanciano) e Nunziata (Sulmona).

    Primo tempo sulle montagne russe, l’Ovidiana Sulmona regola la Sant (3-2)

    La Sant perde ma convince alla prima gara di campionato. Non succede nulla per 18 minuti prima che Ruggieri sblocchi la gara. Il gol da la scossa alla Sant che prima con Pendenza di testa su assist di Manari, poi con Manari su assist di Pendenza portano in vantaggio la formazione giallorossa. La Sant c’è e lo fa vedere con Pendenza che colpisce subito dopo la traversa interna con una gran botta al limite dell’area. Neanche il tempo di esultare che al 33′ l’Ovidiana Sulmona, prima trova il pareggio con Blanco, poi lo stesso approfitta di un rigore siglando la rete del nuovo vantaggio biancorosso che decreta la fine del primo tempo. Nella ripresa non succede nulla a livello di occasioni, tranne al 95′, quando Cichella calcia una punizione dal limite e la palla colpisce il palo decretando la fine dell’ incontro.

    OVIDIANA SULMONA – SANTEGIDIESE 1948 3-2

    19′ Ruggeri (OS), 25’Pendenza (S), 32′ Manari (S), 34′ M.Blanco (OS), 47′ pt rig. M.Blanco (OS)

    OVIDIANA SULMONA: Colantonio, Venditti, Bozzolini, Gentile (23′ st Pelino), Del Gizzi, Di Ciccio, Palestini (17′ st Puglielli R.), Di Giannantonio (23′ st Presutti) Blanco M., Ruggieri (34′ st Palombizio), Lombardo. A disposizione:  Puglielli C., Di Gianfelice, Valente, Balassone, Blanco F. All. Mecomonaco.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Cicconi (41′ pt Vogt), Felicetti, Albanese (43′ Kuqi), Cichella, Mariani (13′ st Cisbani), Dioum (13′ st Pantoni), Petronio, Pendenza, Manari, Grazioli (13′ st Di Sabatino). A disposizione: Porrini, Manguar, Bashaliu, Graziani. All. Cichella.

    Ammoniti: Di Giannantonio, Lombardo (OS), Mariani, Manari, Felicetti (S)

    Espulsi: Bozzolini (OS)

    Arbitro: Cianci (Bari).

    Santegidiese frenata dal Pontevomano (1-1)

    Nel primo tempo due grosse occasioni sui piedi di Pendenza a tu per tu con il portiere che le svanisce entrambe.
    Al 5’ del secondo tempo Santegidiese in vantaggio con il nostro numero 10 Manari su rigore procurato da Pantoni.
    Il Pontevomano reagisce e trova la rete del pareggio al 13’ con Antichi, la partita termina così 1-1.
    Pareggio brutto, due grandi assenze Cichella e Albanese, due grosse occasioni svanite da Pendenza ma si poteva e doveva fare di più

    SANTEGIDIESE 1948 – PONTEVOMANO 1-1

    5′ st Manari (S), 13′ st Antichi (P)

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Kuqi, Felicetti, Druda, Bashaliu (84′ Di Sabatino), Mariani Gibellieri, Pantoni, Petronio, Pendenza, Manari, Cisbani. A disposizione: Traini, Troiani, Palazzo, Grazioli, Di Saverio, Manguar, Farinelli. All. Cichella.

    PONTEVOMANO: Natale, Mattielli (68′ Spinelli), Di Stefano, Vinacri (52′ Quaranta), Strappelli, Di Francesco, Porrini (68′ Pizzangrilli), D’Orazio, Cargini (54′  Marini), Antichi, DI Eleuterio (90′ Bodje). A disposizione: Ricci, Massacci, Troiani, Di Battista. All. Cifaldi.

    Ammoniti: Kuqi, Felicetti, Bashaliu, Mariani Gibellieri, Manari (S).

    Arbitro: Di Palma.

    Assistenti: Di Rocco e Pizzuto.

    Sanchez timbra nel finale: il Sambuceto torna al successo, la Sant va sempre più giù (1-0)

    Un gol del solito Sanchez all’86’ regala i tre punti al Sambuceto contro la Santegidiese. L’undici di Del Zotti non vinceva da sei turni, gli stessi durante i quali gli ospiti hanno totalizzato appena tre punti e vedono sempre più vicino lo spettro della zona play-out.

    Buon primo tempo giocato dai ragazzi di Cichella che viene concluso sul risultato di 0-0.
    Nella ripresa, quando la partita sembrava finire sul risultato di 0-0, è Sanchez Rodriguez a 4 minuti dal termine che segna la rete decisiva.
    Una sconfitta dura da digerire, testa bassa e concentrati in vista dell’incontro che si disputerà Domenica 3 Dicembre alle ore 14:30 al Comunale contro la forte compagine del Folgore Delfino Curi Pescara, squadra che occupa la terza posizione in classifica dietro le due corazzate Teramo e Giulianova.

    SAMBUCETO – SANTEGIDIESE 1-0

    86′ Sanchez

    SAMBUCETO: De Deo, Rosati, Orlando, Ortellado, Brattelli, De Angelis (76′ Marchionne), Serrano (70′ Lopez), Nicolai (79′ Maio), Marchionne (55′ Lazzari), Solano, Sanchez. A disposizione: Maiano, Cialini, Masciangelo, Gagliardi, Meola. All. Del Zotti.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Felicetti, Druda, Kuqi, Bashaliu (84′ Di Sabatino), Mariani Gibellieri, Petronio, Cisbani, Pantoni, Pendenza, Manari. A disposizione: Traini, Troiani, Palazzo, Manguar, Grazioli, Graziani, Farinelli, Di Saverio. All. Cichella.

    Arbitro: Buzzelli.

    Assistenti: De Ortentiis e Alonzi.

    Termina 2-2 tra Sant e Montesilvano

    Termina con un pirotecnico 2-2 la sfida tra Santegidiese e Montesilvano. I padroni di casa giocano il secondo tempo in dieci ma trovano il pareggio nel finale.

    Parte al meglio la squadra di casa: al 3′ Pietrucci manda in porta Gentile con un gran lancio ma l’ex Torrese spara alto. Al 9′ la Sant sfiora il vantaggio: cross di Fiscaletti per Rodia che in acrobazia conclude alto di pochissimo. Risponde il Montesilvano al 14′: Bassi di testa indirizza la sfera in porta da distanza ravvicinata ma Venditti la blocca in due tempi. Ancora pericolosi gli ospiti al 23′: Cavallucci si incunea in area ma il suo tiro si spegne sul fondo. La rete che sblocca la gara arriva al 25′: sul corner da sinistra la retroguardia giallorossa si dimentica completamente Mammarella e così il classe 2004 sigla di testa la rete dello 0-1. Anche la Santegidiese va a segno con un 2004: sul corner di Pietrucci ci arriva Fiscaletti che anticipa tutti e insacca in rete. Si va così a riposo sull’1-1.

    Discutibile e da moviola l’espulsione rifilata a Romanucci all’inizio del secondo tempo nel corso di un contropiede ospite.
    Al 53′ Ubertini esce male su una palla lunghissima e Rodia tutto solo si invola in porta ma il suo tiro a botta sicura gli viene respinto sulla linea. Passano due minuti e il Montesilvano torna di nuovo avanti: Cavallucci mette il turbo, taglia verso il centro del campo e serve Sammaciccia che batte Venditti nell’uno contro uno per l’1-2. Al 65′ Sammaciccia si invola in porta, salta Petronio in velocità ma poi si fa ipnotizzare da Venditti che respinge. All’85’ la Sant acciuffa di nuovo il pareggio: Rodia va sul fondo e crossa in mezzo per Filiaggi che anticipa tutti e insacca in rete di tacco il definitivo 2-2.

    SANTEGIDIESE 1948 – 2000 CALCIO MONTESILVANO 2-2

    42′ Fiscaletti, 85′ Filiaggi (S); 25′ Mammarella, 55′ Sammaciccia (M))

    SANTEGIDIESE 1948: Venditti, Fiscaletti, Romanucci, Mariani Gibellieri (32′ st Mucci), Silvestri, Petronio, Rodia (50′ st De Carolis), Pietrucci (23′ st Di Giorgio), Filiaggi (45′ st Pediconi), Gentile, Di Eleuterio (6′ st Filipponi). A disposizione: Spinozzi, Parissi, Grazioli, Bashaliu. All. Di Serafino.

    2000 CALCIO MONTESILVANO: Ubertini, Vedovato (45′ st Vedovato), Cavallucci, Barbarossa, Piovani (29′ st Di Tommaso), Maloku L., Maloku B., Mammarella, Daka (39′ st De Sanctis), Bassi (17′ st Iezzi), Sammaciccia. A disposizione: Sagazio, Pento, Zuccarini, Buccione, Alessandroni. All. Bordoni.

    Ammoniti: Daka, Mammarella (M)

    Espulsi: Romanucci (S) al 48′

    Arbitro: Carluccio (L’Aquila).

    Assistenti: Bologna (Vasto) e Mascitelli (Lanciano).

    Santegidiese rinnovata, i nuovi innesti per ora non bastano a risalire la china (1-0)

    Sono stati ben quattro i debutti in casa Santegidiese nella trasferta in terra marsicana contro il Celano, che ha avuto la meglio nel corso della ripresa per 1-0.

    Hanno indossato per la prima volta la maglia vibratiana i difensori Regnicoli, Mechetti e l’ex Renato Curi Angolana D’Ercole, oltre all’attaccante Marco Fermo, appena svincolatosi dal Giulianova.

    Nella prima frazione si va al riposo con il risultato a reti bianche.
    Nella ripresa come accade spesso ormai e come nell’ultima partita interna subiamo la rete della vittoria per il Celano con D’Amore.

    CELANO – SANTEGIDIESE 1948 1-0

    CELANO: Luciani, Mozetti (78′ Buttari), Petrucci, Rocchino, De Vitis, Puglielli, Paneccasio, D’Agostini (68′ Macchia), Bruni, Cellucci (84′ Di Giovambattista, D’Amore. A disposizione: Marchetti, Ranieri, Volpe, Graziani. All. Iodice.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Druda, Cichella, Mariani Gibellieri, Dioum (76′ Pantoni), Petronio, Pendenza (89′ Di Sabatino), Manari, Cisbani (68′ Kuqi), Cicconi, Manguar (68′ Grazioli). A disposizione: Porrini, Graziani, Bashaliu. All. Cichella.

    Ammoniti: Luciani, De Vitis, Puglielli, D’Agostini, D’Amore (C) – Gragnoli, Mariani Gibellieri, Dioum, Manari (S)

    Arbitro: Costantini.

    Assistenti: Longo e De Ortensiis.

    Primo hurrà per la Torrese, la Sant punita dalle ingenuità e dai legni (2-1)

    Primo tempo avaro di emozioni, da segnalare la doppia ammonizione a Mariani Gibellieri, si va al riposo sullo 0-0. Si apre la ripresa ed al 14′ del secondo tempo Pantoni su punizione colpisce la traversa. È il minuto 24′, da un cross dalla sinistra respinge Gragnoli, ma la palla finisce sul ginocchio di Felicetti che incolpevole porta in vantaggio la Torrese. Il gol subito da nuova scossa alla Sant che colpisce di nuovo un legno, questa volta palo di Kuqi al 36′. Quando tutto sembra portare al pareggio arriva il raddoppio della Torrese su calcio di rigore al minuto 39′ siglato Dal Cason. Al 44′ bomber Pendenza prova a riaprire la gara segnando la rete del 2-1 ma ormai è troppo tardi.

    TORRESE – SANTEGIDIESE 1948 2-1

    70° autorete Felicetti (T), 84° rig. Dal Cason (T), 91° Pendenza (S)

    TORRESE: Montese, Besana, Romanucci, Censori (9’Tamborriello), Della Sala, Sciarretta, Mosca, Di Francesco (89’Scimia), Dal Cason (87’Sciamanda), Filosa, Coulibaly (56’Colucci). A disposizione: Camaioni, Recchioni, Angelini, Di Sante, Bucciarelli. All. Cristofari.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Vogt (89’Manari), Felicetti, Albanese, Cichella, Druda, Pantoni (63’Dioum), Mariani Gibellieri, Pendenza, Di Sabatino (63’Kuqi), Cisbani. A disposizione: Giordani, Troiani, Grazioli, Manguar, Bashaliu, Cicconi. All. Cichella.

    Ammoniti: Romanucci, Dal Cason (T), Di Sabatino (S).

    Espulsi: Mariani Gibellieri (S).

    Arbitro: Oristano (Perugia).

    Casalbordino, tris alla Santegidiese (3-0)

    Altra prova estremamente convincente per il Casalbordino, che batte 3-0 la Santegidiese. L’undici di Cesario, dal ruolino di marcia già eccellente fuori casa, ha ottenuto così anche la seconda vittoria consecutiva fra le mura amiche, dove fino a due settimane fa non solo non aveva mai vinto ma non aveva neppure segnato.

    Nella ripresa ci si aspetta una reazione della Sant invece al 34’ del secondo tempo raddoppio del Casalbordino con cross rasoterra di Finizio per Budano. La partita si chiude del tutto al 45’ con il rigore di Finizio procurato da Budano.

    Santegidiese alle prese con un periodo estremamente negativo.

    CASALBORDINO – SANTEGIDIESE 1948 3-0

    CASALBORDINO: Opara, Giandomenico (58′ Ciafardini), Sciarretta, Priori, Cernaz, Colabella, Mangiacasale (87’ Bonacci), Hajdarevic, Murga, Finizio (90′ Ricciardi), Budano. A disposizione: Ciccarelli, Bologna, Fiore, Ciancaglini, Paoloemilio.  All. Cesario.

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli, Kuqi (57′ Pantoni), Felicetti (68′ Cichella), Druda, Bashaliu (62′ Grazioli), Albanese, Mariani Gibellieri, Petronio, Galli, Manari (76′ Mucci), Cisbani (86′ Farinelli). A disposizione: Traini, Graziani, Manguar, Di Sabatino. All. Cichella.

    Ammoniti: Murga (C), Felicetti, Druda, Manari, Cisbani (S).

    Arbitro: Sivilli.

    Assistenti: Di Meo e Di Giannantonio.

    La Santegidiese castiga l’Angolana e la riaggancia in classifica (2-1)

    Pronti via e al 14′ bomber Pendenza segna la rete del vantaggio battendo in uscita l’estremo ospite saltandolo. Al 37′ palo di Cichella, finisce così la prima frazione di gioco con la Sant in vantaggio per una rete a zero. Nel secondo tempo al 24′ rigore procurato da Pendenza siglato da Manari spiazzando l’estremo ospite. Quando tutto sembra portare al 2-0 finale è Sparvoli al 44′ del secondo tempo a siglare la rete del 2-1. Grossa vittoria della Sant contro una forte compagine come la Renato Curi Angolana.

    SANTEGIDIESE – RENATO CURI ANGOLANA 2-1

    15’ pt Pendenza, 26’ st Manari rig., 44’ st Sparvoli

    SANTEGIDIESE 1948: Gragnoli; Kuqi, Felicetti, Albanese, Cichella, Druda, Di Sabatino (20’ st Grazioli), Petronio, Pendenza, Manari (44’ st Pantoni), Cisbani. A disposizione: Giordani, Troiani, Vogt, Dioum, Manguar, Bashaliu, Cicconi. All. Cichella.

    RENATO CURI ANGOLANA: Puddu; Scurti, D’Ercole, Paniagua, Reale, Pastafiglia, Faiella (29’ st Niang), Ceccani (36’ st Lombardi), Del Mastro (29’ st Tidiane), Planamente (15’ st Ciarcelluti), Dacosta (15’ st Sparvoli). A disposizione: Kucherenko, Schettino, Ucci, Restaneo. All. Rachini.

    Ammoniti: Kuqi, Petronio, Cichella, Cisbani (S); Planamente, Scurti, Reale (RCA)

    Arbitro: Cerqua (L’Aquila).

    Assistenti: Mascitelli (Lanciano) e Di Rocco (Pescara).

    Harakiri Sant nel finale, l’Union Fossacesia si gode il primo successo (1-2)

    Partita difficile da commentare, passiamo in vantaggio al 40′ su invenzione di Manari, la palla girata dal 10 della Sant batte sul palo e finisce in rete per l’1-0 che decreta la fine del primo tempo. Nella ripresa ad un quarto d’ora dal termine Pendenza solo davanti al portiere ospite si fa ipnotizzare a tu per tu. Quando il direttore di gara decreta gli 8 minuti di recupero succede di tutto: prima il Fossacesia pareggia con Fiorotto, poi giunge, per quello visto in campo meritatamente, al gol del vantaggio, sempre con Fiorotto. Brutta battuta d’arresto per la Sant.

    SANTEGIDIESE 1948 – UNION FOSSACESIA 1-2

    40′ pt M. Manari (S), 45′ st F. Fiorotto (U), 50′ st F. Fiorotto (U)

    SANTEGIDIESE 1948:  Gragnoli, Cicconi (Mariani Gibellieri), Felicetti, Albanese, Cichella, Druda, Dioum (Palazzo), Petronio, Pendenza, Manari (Vogt), Grazioli (Kuqi) A disposizione: Traini, Troiani, Manguar, Pantoni, Di Sabatino. All. Cichella.

    UNION FOSSACESIA: Di Vincenzo, Tupone (Dembele), Susi (Della Pelle), Di Tommaso (Masciangelo), Caporale, De Fabritiis, Serafini, Obodo, Memmo, Marfisi, F. Fiorotto A disposizione: Stanisci, Del Greco, Gaeta, La Scala, Pau. All. Scaglione.

    Ammoniti: Felicetti (S), Druda (S), Susi (U), De Fabritiis (U), Obodo (U)

    Arbitro: Sivilli (Chieti).

    FILIPPO GRAGNOLI

    Portiere